top of page
Cerca
  • sofiazanelotti

Eredità del coniuge divorziato

Con il divorzio, il vincolo matrimoniale viene meno e, di conseguenza, il coniuge divorziato perde lo status di coniuge superstite ai fini successori. Ciò significa che, in linea generale, non ha diritto di ereditare dai beni del defunto ex coniuge. Tuttavia, la legge italiana prevede alcune eccezioni a questa regola, tutelando il coniuge divorziato in stato di bisogno.


eredità divorziato

L'assegno periodico a carico dell'eredità

L'articolo 9-bis della Legge 898/1970 stabilisce che all'ex coniuge a cui era stato riconosciuto il diritto di percepire un assegno periodico di mantenimento, in caso di decesso dell'ex coniuge obbligato al pagamento, può essere attribuito un assegno periodico a carico dell'eredità, se versa in stato di bisogno.


Condizioni per il riconoscimento dell'assegno

Per ottenere l'assegno, l'ex coniuge deve soddisfare le seguenti condizioni:

  • Essere stato titolare di un assegno di mantenimento: l'assegno non è riconosciuto a chi non ha mai ricevuto un assegno di mantenimento durante il matrimonio.

  • Versare in stato di bisogno: tale stato viene valutato dal giudice, tenendo conto di diversi fattori, tra cui le sostanze ereditarie, le condizioni economiche dell'ex coniuge e l'eventuale pensione di reversibilità.


Ammontare dell'assegno

L'ammontare dell'assegno è determinato dal giudice, in base a una serie di criteri, tra cui:

  • L'entità dell'assegno di mantenimento percepito in vita dall'ex coniuge

  • Le sostanze ereditarie

  • Il numero e la qualità degli eredi e le loro condizioni economiche

  • L'eventuale pensione di reversibilità percepita dall'ex coniuge

L'assegno è parametrato al reddito mensile netto dell'ex coniuge e viene rivalutato periodicamente in base all'indice ISTAT.


Modalità di pagamento

L'assegno è generalmente corrisposto in forma periodica dagli eredi, ma questi possono scegliere di estinguere il debito con una soluzione unica, previo accordo con l'ex coniuge.


Estinzione del diritto all'assegno

Il diritto all'assegno si estingue in caso di:

  • Passaggio a nuove nozze dell'ex coniuge

  • Venuto meno dello stato di bisogno

  • Estinzione del debito con una soluzione unica


Pluralità di ex coniugi superstiti

In caso di pluralità di ex coniugi superstiti, il diritto all'assegno e il suo ammontare sono valutati per ciascun ex coniuge, in base al proprio stato di bisogno e alle sostanze ereditarie.


Considerazioni finali

Il diritto all'assegno periodico a carico dell'eredità rappresenta una tutela importante per l'ex coniuge divorziato in stato di bisogno


Tuttavia, la sua applicazione è spesso complessa e richiede una valutazione attenta delle diverse fattispecie concrete.È consigliabile prenotare un incontro nei nostri uffici sul nostro sito www.forlifesrl.com per ricevere una consulenza personalizzata sull'eredità del coniuge divorziato.

6 visualizzazioni

Comments


bottom of page