top of page
Cerca
  • sofiazanelotti

Cassetta di sicurezza del defunto, cosa bisogna fare?

Per aprire una cassetta di sicurezza bancaria per una successione, è necessario seguire alcuni passaggi e requisiti specifici. Ecco cosa puoi fare:



cassetta sicurezza defunto

Cosa succede ai beni custoditi in una cassetta di sicurezza bancaria quando il titolare o un cointestatario viene a mancare?


E' un quesito che si presenta spesso in caso di successione e la risposta richiede di affrontare diversi aspetti, pratici e legali. In questo articolo, vi guideremo passo dopo passo attraverso la procedura per aprire una cassetta di sicurezza bancaria in caso di successione, fornendovi informazioni utili.


Dopo il decesso di uno degli intestatari della cassetta di sicurezza non si potrà più accedervi, perché la Banca rispetta i doveri di custodia e di diligenza, non può fare altrimenti.

Per aprire la cassetta di sicurezza bisogna far un accesso con due funzionari dell'Agenzia delle Entrate (servizio gratuito) o con un Notaio (servizio a pagamento). E sarà necessario della presenza di un perito specializzato per entrambe le figure.


  • I funzionari dell'Agenzia delle Entrate, escono gratuitamente, ma come accade per molti servizi pubblici, vista la carenza di personale, sarà spesso necessario attendere per molti mesi;

  • Il Notaio essendo un libero professionista, può procedere all'apertura in tempi molto più brevi.


Questa è la procedura per aprire la cassetta di sicurezza del defunto:


1. Se decidete l'apertura con i funzionari della Agenzia delle Entrate, dovete rivolgervi alla banca per inviare richiesta di appuntamento. La banca, ricevuta la vostra richiesta, contatterà l'ufficio del Registro competente per l'apertura della cassetta. L'ufficio del Registro verificherà il calendario e comunicherà una data.

Se decidete l'apertura con il Notaio, sarà lui a coordinare tutto e potrà proporre più date, a scelta degli eredi.


In entrambi i casi, per l'apertura sarà necessaria la presenza di tutti gli eredi.


2. Rivolgersi ad un perito con urgenza:

Per inventariare la cassetta di sicurezza è necessaria la figura del perito perché é solo lui che può determinare una stima economica e descrivere dettagliatamente ogni oggetto rinvenuto. i funzionari e/o il Notaio attestano solamente redigendo un verbale. Se manca il perito, la procedura non andrà a buon fine.

Perito disponibile nella nostra sede.


3. Modalità di apertura:

La cassetta viene aperta in filiale, in un ambiente riservato, sarà inventariato e riposto nuovamente dentro la medesima cassetta.


4. Dichiarazione di successione:

Il contenuto della cassetta concorre alla formazione dell'asse ereditario.

Gli eredi devono quindi devono allegare l'inventario ed il verbale redatto alla dichiarazione di successione.


Consigli:

  • Il nostro studio ha dei periti interni e collabora con diversi Notai e possiamo velocizzare l'apertura della cassetta di sicurezza del defunto.

In conclusione, l'apertura di una cassetta di sicurezza bancaria in caso di successione richiede il rispetto di una serie di adempimenti burocratici e legali.

Per informazioni più precise e personalizzate, è consigliabile contattarci. www.forlifesrl.com


2 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page